Macchine agricole: Scadenze revisione e formazione

Revisione

Il decreto del 20 maggio 2015 – pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 149 del 30 giugno 2015- ha stabilito i tempi per procedere alla revisione obbligatoria delle macchine agricole e delle macchine operatrici.

Il decreto prevede che i trattori agricoli siano sottoposti a revisione generale a far data dal 31 dicembre 2015 e, successivamente, ogni 5 anni, entro il mese corrispondente alla prima immatricolazione secondo l’anno stabilito nella tabella’ di cui all’allegato 1 del decreto ministeriale. Mentre le altre macchine agricole semoventi a due o più assi e i rimorchi agricoli – aventi massa complessiva a pieno carico superiore a 1,5 tonnellate e con massa complessiva inferiore a 1,5 tonnellate, se le dimensioni d’ingombro superano i 4 metri di lunghezza e 2 metri di larghezza – sono sottoposte a revisione generale obbligatoria a far data dal 31 dicembre 2017.
È diversa invece la data per alcune particolari macchine operatrici:
a) macchine impiegate per la costruzione e la manutenzione di opere civili o delle infrastrutture stradali o per il ripristino del traffico;
b) macchine sgombraneve, spartineve o ausiliarie, quali spanditrici di sabbia e simili;
c) carrelli, quali veicoli destinati alla movimentazione di cose.
Queste macchine sono sottoposte alla revisione generale a far data dal 31 dicembre 2018.

Formazione
Il decreto rinvia a quanto già stabilito dall’Accordo Stato-Regioni del 22 febbraio 2012, concernente l’individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori.
Deve essere attuta, quindi, una formazione specifica per il conseguimento dell’abilitazione all’uso delle macchine agricole, entro il 31 dicembre 2015.

http://www.puntosicuro.it/…/macchine-agricole-le-scadenze-…/

I commenti sono chiusi.